Le scuole adottano un monumento

La classe II C t.p.  ha partecipato nell’a.s. 2015/2016 al concorso “La scuola adotta un monumento®, promossa dalla Fondazione Napoli Novantanove, d’intesa con il Provveditorato agli Studi e le Soprintendenze, un progetto di educazione permanente al rispetto e alla tutela del patrimonio storico-artistico e più in generale dell’ambiente.

ecco il sito dove trovare tutte le notizie relative al concorso e alla iniziative della Fondazione:   http://www.lascuolaadottaunmonumento.it/  e gli interessanti interventi  di Marco ROssi DOria , Tomaso Montanari, Vincenzo Piscitelli, nel seminario del 9marzo 2016, sulla funzione educativa dei  monumenti,  l’educazione al senso civico, nuovi modi dell’apprendere.

http://www.lascuolaadottaunmonumento.it/news-interna.php?id=31

Tutti i lavori presentati dalle scuole sono stati raccolti in un atlante digitale: http://www.atlantemonumentiadottati.it/

Qui il link del lavoro presentato dalla nostra classe: http://www.atlantemonumentiadottati.it/adozione/i-c-statale-g-mazzini-scuola-secondaria-lulivo/

 

RETE Antares e RETE Disco. Documentazione Percorsi ricerca-azione A.S. 2016/2017

Alcuni docenti dell’Istituto Comprensivo G.Mazzini di Melendugno hanno partecipato alla formazione che si è tenuta nell’Istituto Comprensivo di Martano nell’ambito delle Misure di Accompagnamento delle Indicazione Nazionali. Gli incontri sono stati condotti dal prof. Ezio Del Gottardo, UniSalento. Sempre nel piano della formazione dell’Istituto sulla  didattica delle competenze ci sono stati incontri di autoformazione e scambio di esperienze su input del materiale del prof. Federico Batini in modalità FAD .

Ecco la documentazione dei materiali prodotti e una sintesi dei contenuti presentati dal prof. Ezio Del Gottardo:

 

 

Progetto Samsung Smart Future

Documentazione del I anno di sperimentazione del Progetto Samsung Smart Future

La classe II C Tempo Prolungato della Scuola Secondara di I grado dell’ICS G.Mazzini di Melendugno è risultata una delle 54 classi in tutta Italia, 4 nella Regione Puglia e 2 nella Provincia di Lecce, beneficiaria del Progetto che prevede  non solo la dotazione tecnologica alle classi (tablet e E  Board), ma anche la formazione specifica per i docenti, per migliorare le modalità di insegnamento e l’ apprendimento degli studenti. 

Il Progetto Samsung è stato avviato nel 2013 e,  insieme al CREMIT dell’Università Cattolica di Milano,all’Osservatorio nazionale sul livello di digitalizzazione della scuola italiana, promuove un rinnovamento metodologico dell’insegnamento degli istituti di scuola primaria e scuola secondaria inferiore italiani. 

Di seguito documentiamo l’attività di progettazione realizzata utilizzando il metodo  degli Episodi di Apprendimento Situato del prof. Pier Cesare Rivoltella   e svolta durante il percorso di formazione metodologica che abbiamo intrapreso nell’a.s. 2015/2016 con la prof.ssa Alessia Scarinci, Ambassador del Progetto Samsung.

 

 

 

Per un approfondimento del dispositivo degli EAS , si vedano questi contributi:

  • il blog del prof. Pier Cesare Rivolterra:  http://piercesare.blogspot.it/
  • l’intervista al professore  “Fare didattica con gli EAS”: https://www.youtube.com/watch?v=xgEcu30Pzx8

 

buona lettura e buona visione!

 

 

Furto del PC nella IIC Secondaria dell’ICS “G. Mazzini”…notizia di oggi

Oggi, per i ragazzi della II C, l’ingresso a scuola ha riservato un’amara sorpresa: il PC che avevano ricevuto nell’ambito del Progetto Samsung Smart Future ieri notte è stato rubato!!!

Il clima in classe era funereo: i ragazzi amareggiati….impossibile ‘fare lezione’ come se niente fosse accaduto.

Abbiamo provato a fare diventare quell’episodio, un’esperienza di apprendimento, di solidarietà, di divertimento: abbiamo realizzato un video sull’accaduto e degli articoli di giornale…A scuola , a volerlo, tutto può diventare esperienza di apprendimento!!!

20160217124135

Il 16 febbraio 2016 è stato rubato un computer della classe II C dell’Istituto Comprensivo G. Mazzini di Melendugno.

Il fatto è accaduto probabilmente la sera prima, poichè la mattina del 17 gli studenti, appena arrivati a scuola,  hanno trovato nella loro classe la cassaforte contenente il computer  vuota.

Si presume che i ladri siano entrati dalla finestra, infatti su di essa sono state trovate delle impronte. Sui banchi in fondo alla classe erano appoggiate le cartelle, prima posizionate sopra l’armadietto, molto probabilmente utilizzate insieme alle sedie come scala.

Gli alunni sono rimasti sconvolti.

Alla scoperta del furto sono stati subito avvisati la preside della scuola e i carabinieri.

Dopo questo furto i ragazzi della II C hanno pensato di farlo diventare un’opportunità di crescita per loro: hanno deciso quindi, con la loro insegnante di italiano, di girare un video che raccontasse l’accaduto, di creare delle testate giornalistiche con un’applicazione e di una canzone che mandasse idealmente un messaggio a chi ha commesso quel vile gesto.

Per adesso non sono stati ancora trovati i colpevoli, ma noi continuiamo a credere alla Giustizia e pensiamo che le Forze dell’Ordine riusciranno a scoprire e a punire i colpevoli.

20160217125426

Ecco la  canzone inventata da alcuni di noi sull’episodio:

“In questo mondi ci sono molti padri … ladri imprigionati per colpa dei loro reati…

giovani senza futuro/ tutti quanti lecca culo!

Tu devi pensare prima di rubare

Io sono un ragazzino/ e tu non puoi venire a rubare il mio computerino

Tutta questa anarchia/ io prendo il mio telefonino e chiamo la polizia

Il pc è il mio strumento per lavorare/ e tu vienimelo a riportare

Tu devi pensare prima di rubare

Ma non ti vergogni

Tu hai rovinato tutti i nostri sogni

Scritta Alberto Dima, Alessandro Pizzuto, Eliana Longo

 

 

 

Visita all’azienda Quarta Caffè di Lecce

L’azienda Quarta Caffè di Lecce è una realtà imprenditoriale molto attiva nel nostro territorio..ecco i nostri lavori al rientro…

SOFIA CALABRO

Visita all’azienda Quarta Caffè di LecceVisita all’azienda Quarta Caffè di Lecce

ELIANA LONGO:http://padlet.com/elianalongo2003/4r44ktg0yo26

 

NICOLO’ CURLANTE:http://padlet.com/nicolopio04/x1azjet7h0bm

LUDOVICA GABRIELI: https://padlet.com/ludovica_gabrieli/k4jfuly6r7vq

 

Compito di realtà: “Amicizia come rimedio al bullismo”

La nostra classe è stata scelta per creare una campagna di sensibilizzazione sul tema del contrasto al bullismo, realizzando del materiale pubblicitario che promuova il tema dell’amicizia e della solidarietà tra coetanei, contrastando comportamenti aggressivi e arroganti, tipici del ‘bullo’.

 

ecco i nostri lavori

LE NOSTRE RIFLESSIONI SULL’AMICIZIA:

 

ELIANA, ERIKA, GAIA:

Amicizia e bullismo dossier word

Amicizia e bullismo dossier

 

BEATRICE S., SOFIA, JEREMY:

Stop Bullyng

 

CHIARA, GIORGIA, MARTINO, CATERINA:

SI ALL’AMICIZIA NO AL BULLISMO